Blog

2013年11月16日

Prima di sottrarsi al contatto

Guerra di Albania 2

moncler outlet online uomo Poco prima delle tre, un lungo cifrato moncler uomo da Roma, indirizzato contemporaneamente al generale Visconti Prasca e al luogotenente Jacomoni, annunci che proprio in quel momento il nostro ministro ad Atene, Grazzi, stava presentando a Metaxas la nota di Mussolini. l moncler donna governo piumini moncler scontatissimi italiano, non potendo pi tollerare che la Grecia favorisse la flotta moncler outlet online uomo inglese, chiedeva la facolt di occupare alcuni punti strategici per tutta la durata della guerra. In caso di piumini moncler saldi resistenza, sarebbe ricorso alla forza. Metaxas aveva tempo per rispondere fino alle piumini moncler uomo sei. moncler outlet online uomo

moncler outlet Alle sei meno un quarto, una vaga luce lattiginosa sali dalle montagne, rivelandone appena il profilo. Qualche ago di pioggia zampillava nelle pozzanghere. Un cifrato PAPA (precedenza assoluta sulla precedenza assoluta), proveniente da Roma, fu consegnato a Visconti Prasca da un piantone inebetito dal sonno e spettinato. Il capitano dell (cifra) tradusse subito in chiaro il messaggio. moncler outlet online shop Cinque minuti dopo, altri cifrati PAPA furono trasmessi ai comandi di Corpo e di divisione. moncler outlet

Giovanni Metaxas aveva risposto che considerava la nota di Mussolini come una dichiarazione di guerra, e che la Grecia era pronta a resistere con tutte le sue forze.

outlet moncler Alle sei e cinque, nel chiarore incerto dell i battaglioni della si misero in marcia. Dritto ciglio di una mulattiera, il generale Girotti guardava sfilare i suoi uomini. La sua penna candida spiccava contro il cielo di piombo. outlet moncler

piumini moncler scontatissimi I battaglioni andavano ciascuno verso il proprio destino. Fra il e il marciavano alcune centinaia di volontari albanesi, di cui gli alpini, giustamente, si fidavano molto poco. Erano ometti di tutte le et, certuni quasi vecchi altri ancora ragazzi, che parlavano poco, sottovoce, e si arrotolavano continuamente grosse sigarette di tabacco lungo. Balbettavano appena l ma in compenso molti parlavano bene il greco e conoscevano il terreno al di l del Sarantaporos. Il piccolo presidio greco di Ponte Perati, costituito da mezza compagnia di fucilieri e da una quindicina di finanzieri, si dilegu sulla strada di Konitza un circa prima che il e arrivassero sul posto. I montanari abruzzesi comandati dal maggiore Fatuzzo trovarono vuota e tutta sottosopra la casermetta rosa dei greci, subito al di l del ponte. Le acque del Sarantaporos erano di un verde profondo e impetuose. Trascinavano arbusti strappati alle pendici dei monti Gramos e qualche pecora morta. piumini moncler scontatissimi

moncler saldi outlet Pioveva a scatti. Gli esploratori alpini, col fiuto della gente di montagna, che dovunque vi siano monti a casa propria, precedevano cautamente i reparti. Le colonne dirette a Konitza, cinque chilometri dopo Ponte Perati, cominciarono ad avvertire il tuono costante della you could look here https://www.moncleroutlet-i.org moncler outlet Vojussa. Il torrentaccio epirota, color del panno militare, schiumava incassato fra rocce torve e spigolose. Gli alpini lo superarono al vecchio ponte di Bourozeni, plumbeo e solitario, fra le selve basse. La strada era abbastanza larga. Era coperta di fango alto quattro dita. Ogni tanto, moncler outlet trebaseleghe gli scarponi chiodati affondavano completamente in pozzanghere che parevano laghetti. La colonna attravers il primo villaggio greco. Una ventina di case che parevano fatte di croccante, abbandonate in fretta e furia dalla popolazione. moncler saldi outlet

piumini moncler uomo Anche le colonne che nel frattempo marciavano una quindicina di chilometri pi a est, in direzione di Furka, incontravano casolari, vuoti come gusci di conchiglia. Il era alle prese con sentieri appena tracciati, che la pioggia trasformava in torrentelli rabbiosi. Da parte, le selve erano fitte, impenetrabili. Ognuna di esse poteva nascondere un agguato. Gli esploratori, procedendo a mezza costa, frugavano le macchie con sguardi insistenti, pieni di rancore. Ma non c nessuno. Qualche strillo di gazza, qualche fruscio, il rumore lieve della pioggia. piumini moncler uomo

piumini moncler outlet C proprio da credere che i greci, nonostante la resistenza a oltranza annunciata da Metaxas, non avessero alcuna voglia di farsi vivi, se nelle prime ore del pomeriggio non si fosse sparsa la notizia, attraverso la misteriosa fante, che un gruppo di volontari albanesi, a est di Perati, s scontrato con una compagnia e aveva combattuto per circa tre ore. Verso moncler saldi outlet mezzogiorno, improvvisamente, i greci avevano cessato il fuoco e si erano dileguati attraverso i boschi, lasciandosi dietro una decina di morti, alcuni feriti e sette o prigionieri. I greci indossavano uniformi marrone scuro e avevano elmetti a focaccia di provenienza inglese. Erano armati di fucili Etienn, e di bombe a mano di ghisa, piccole ma pesanti, a frattura prestabilita. Appartenevano a quel 15Reggimento Tiratori del Pindo che i nostri informatori avevano gi avvistato sulla sinistra del Sarantaporos, dove la conca di Furka si apre fra i monti Arina e le alture di Cristobasile. piumini moncler outlet

moncler bambino outlet Quello sostenuto dai volontari albanesi fu moncler bambino saldi l combattimento del 28 ottobre. Un po dopo il tramonto, il battaglione zuppo e stanco, raggiunse indisturbato il fondo della val Belica, sotto i monti Gramos, una ventina di chilometri oltre il confine. Il e il si attestarono alle pendici dei monti Stauros, al centro dello schieramento. Il occup Amorandos, un paesino di dieci case, dove i pastori erano rimasti con le greggi, ma tacevano fissando le fiamme nei caminetti primitivi. pi in basso, controllava la media valle del Sarantaporos. moncler bambino outlet

moncler saldi uomo Durante la notte si alz un vento turbinoso. All scemato il vento, crollarono dal cielo valanghe d Valanghe dir poco. Gli alpini non avevano mai visto una pioggia cos massiccia, pazza, incessante. Impediva la visibilit, come una fitta nebbia. Sollevava zampilli alti un palmo nelle pozze. Scioglieva la terra e scopriva le radici con la violenza di una manichetta. moncler saldi uomo

moncler outlet trebaseleghe S sfond il ciel l disse l Clant Angelo, masticando un po di galletta. moncler outlet trebaseleghe

moncler saldi Le colonne si rimisero in moto. La marcia, per, era pesante, incerta. Il fango gommoso cresceva a vista d sotto quel diluvio. Gli scarponi ne erano moncler saldi come risucchiati. Ogni passo piumini moncler outlet costava fatica. Sarebbe stato quasi meglio combattere, che marcire a quel modo, piantati nella melma. Gli uomini del 9 reggimento, che si movevano su un terreno pi consistente, andavano avanti un po meglio. Quelli dell alle prese coi viottoli e coi solchi appena tracciati fra le macchie di corbezzolo e i roveti, in certi punti affondavano fino alle caviglie. Le fasce stavano indurendo sui polpacci. Le mantelline pesavano irrigidite. moncler saldi

moncler bambino saldi Il 2 novembre, sotto una pioggia muggente, il sbatt di petto, con una certa sorpresa, contro due battaglioni del 7 fanteria greco. Si accesero combattimenti aspri. Il nemico usava bene, al momento giusto, i mortai da 71 di fabbricazione italiana. In qualche punto, si arriv alla baionetta. Vedendosi bloccato e intuendo che la situazione si sarebbe fatta moncler saldi uomo ancora pi dura, il comandante dell alpini, colonnello Dapino, ordin al e al di abbandonare l in cresta e di scendere a mezza costa. Anche il piegando sulla sinistra, moncler outlet riusci a sganciarsi. Nel frattempo, il 9 reggimento ripeteva senza successo i suoi tentativi di oltrepassare la Vojussa in piena. Le acque schiumose del fiume, alimentate dalla pioggia diluviante, spezzavano come fuscelli elementi di ponte e passerelle. Diversi soldati e molti muli erano gi stati strappati via. Un lungo raglio, una frenesia di zampe, il palpito di una mantellina a fior d Pi nulla. moncler bambino saldi

moncler outlet online shop Il giorno 3, sette giorni dopo l in territorio greco, il nemico attacc subito, alle prime luci, con forze palesemente superiori a quelle finora avvistate. I tiri di artiglieria, controbattuti qua e l dai pezzi del 3 da montagna, erano insistenti e bene aggiustati. Essendo cessata la pioggia, sulla testa del e del scuri contro le nuvole grige, volteggiarono alcuni apparecchi da caccia che mitragliarono i costoni a quota abbastanza bassa. moncler outlet online shop

piumini moncler saldi Gli alpini, nonostante la loro saldezza montanara, erano un poco sorpresi da quell risveglio nemico, pi violento e aspro d previsione. I battaglioni, in azione da una settimana, fradici di pioggia, infangati, a corto di viveri, sostenevano ammutoliti la furia dei greci e degli elementi. Fra le truppe di prima linea e le riserve outlet moncler logistiche divisionali, il contatto era sempre pi tenue, difficoltoso. Le salmerie, mandate da Konitza per rifornire i battaglioni impegnati fra Lasmida e Samarina, riuscivano a superare solo in piccola parte la barriera d e di fango, alto venti centimetri, che le divideva per una ventina di chilometri dalle linee. Il 9 reggimento continuava la sua lotta aspra, disperata, contro il corso travolgente della Vojussa, traboccata dal suo alveo roccioso, torbida di melma e di detriti. Il 4 novembre, mentre le nostre truppe si raggruppavano immobili per raccogliere le forze, in attesa di rifornimenti, i greci ingrossarono. Altri piumini moncler due reggimenti, altre batterie da 105 e da 151, serrarono sotto, provenienti da Metzovo, da Gianina e da Kalabaka. Precise forcelle d e tiri ravvicinati di mortaio scompaginavano le pazienti salmerie in marcia verso le posizioni tenute dall e dal 9% piumini moncler saldi

moncler outlet serravalle Il 5, la situazione si aggrav rapidamente. Una decina di battaglioni in uniforme marrone si gett sul e sul come una muta di segugi su due cinghiali disposti a vender cara la vita. il nemico, coi suoi movimenti, rivelava chiaramente moncler outlet serravalle l di inserirsi tra il 9 e l con la speranza di isolarli. Per un parve che le truppe del colonnello Dapino e quelle del colonnello Tavoni avessero perso contatto. Poi, con un balzo in avanti terribile, il e richiusero la falla. La fame, il freddo, lo sfinimento non avevano ancora piegato la Il generale Girotti, contando nei pronti provvedimenti di Visconti Prasca, aveva ordinato: tenga duro, il 9 lo sostenga sulla destra. primo pomeriggio del 5, apparvero in cielo alcuni aerei italiani che mollarono rifornimenti sul fango e sulle forre. Viveri e munizioni. Roba preziosa, ma poca. moncler outlet serravalle

torno a trovarte, Rosina! grid il caporale Fortuna Francesco, agitando la mano verso gli aerei.

moncler donna L 6 novembre, la pioggia ricadde rabbiosa. Con tutto ci, ondate di greci si abbatterono sugli avamposti dei battaglioni pi impegnati: Gli alpini, piantati nel fango, non persero un palmo di terreno. Ma erano ai limiti delle possibilit umane, e il crollo poteva verificarsi da un momento all Il colonnello Dapino ordin, quindi, che l sganciandosi progressivamente sulla destra, ripiegasse sul 9, in modo da formare un blocco unico davanti alla catapulta avversaria. L si svolse abbastanza bene durante il pomeriggio. Prima di sottrarsi al contatto, il contrattacc cinque volte, catturando armi e facendo una quarantina di prigionieri. Il semicircondato, martellato dai mortai da 81, frustato sul fianco dalle mitragliatrici incrociate, fu l a ripiegare, verso l. tramonto. Il battaglione del tenente colonnello Zacchi aveva perso un buon terzo degli effettivi. moncler donna

moncler uomo I due reggimenti della moltitudine d nell s riunirono a notte fatta. Gli uomini barbuti e scalcinati consumarono le ultime scatolette sull dei fossi, a ridosso delle rocce incombenti. I genieri RT, aggregati al Vicenza, ascoltavano in cuffia, da Radio Roma, la notizia che Roosevelt era stato rieletto da poche ore presidente degli Stati Uniti con 25 milioni e mezzo di voti. Un commentatore politico dalla voce petulante prendeva lo spunto da quell per ironizzare sul prossimo destino delle democrazie. moncler uomo

piumini moncler La mattina dopo, 7 novembre, il Comando Superiore Truppe d facendosi vivo per la prima volta, radiocifr alla divisione alpina moncler bambino outlet l di ripiegare su Konitza, per bloccare ai greci la strada della Vojussa e l a Ponte Perati piumini moncler.

未分类
关于 admin

发表评论

电子邮件地址不会被公开。 必填项已用*标注

Text Widget
Aliquam erat volutpat. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Integer sit amet lacinia turpis. Nunc euismod lacus sit amet purus euismod placerat? Integer gravida imperdiet tincidunt. Vivamus convallis dolor ultricies tellus consequat, in tempor tortor facilisis! Etiam et enim magna.
Cart